Significato Del Nome Valeria

Il nome Valeria deriva dal latino Valesius, a sua volte discendente da quello sabino Volesus, a cui viene solitamente attribuito il significato “valorosa”. Il significato del nome, mutato in Valerius dai romani, viene fatto risalire al verbo latino valere, il cui significato è “essere forti o “vigorosi”. Per quanto riguarda le grandi famiglie romane con questo nome, và segnalata la gens Valeria.

Diffusione del nome Valeria

Si chiamano così circa 80.500 nel nostro territorio nazionale, per una percentuale dello 0,13 % circa, sul totale della popolazione. A livello regionale si ha una buona numerosità in regioni come la Lombardia, l’Emilia – Romagna, il Lazio, il Veneto, le Marche e la Toscana.

Qualità di chi si chiama Valeria

E’ una persona molto attiva, che nutre il costante bisogno di sfuggire alla routine quotidiana, per questo cambia spesso luoghi e attività. Dunque la dinamicità è la sua qualità più apprezzabile.

Caratteristiche di questo nome

Colore di riferimento: blu, animale portafortuna: donnola, pietra portafortuna: zaffiro, metallo prezioso: mercurio.

Santa Valeria e onomastico

L’onomastico si può festeggiare in onore di Santa Valeria martire, celebrata il 28 aprile o in alternativa il 9 dicembre, se si vuole commemorare San Valeria di Limonges. Alternativamente si può festeggiare il santo con lo stesso nome nella versione maschile, ossia prendendo in riferimento San Valerio di Ravenna, ricordato il 29 gennaio.